Alibaba e Aliexpress, scopriamo questi due giganti dell’e-commerce

Alibaba e Aliexpress, scopriamo questi due giganti dell’e-commerce

27 giugno 2018 0 Di Xfind.it

Questo contenuto è stato aggiornato il

Alibaba e Aliexpress sono due realtà commerciali che hanno raggiunto livelli impensabili. Basti pensare che il solo sito Alibaba.com crea un volume di vendita maggiore a quello di Amazon e di Ebay messi assieme! Confrontarsi con realtà di questo tipo non è solo una buona idea: è assolutamente necessario per la sopravvivenza di ogni realtà commerciale moderna, soprattutto se online.

In questo articolo andremo a vedere le differenze tra i due servizi e le possibilità di creare un vantaggio per il nostro portafoglio dalla crescita di queste super potenze commerciali.

Differenze tra Alibaba e Aliexpress

B2B vs B2C

La più grande differenza tra Alibaba e Aliexpress è che il primo si rivolge ad un pubblico di rivenditori (è un cosiddetto portale B2B, cioè business to business), mentre il secondo è un portare retail, quindi B2C (business to consumer).

Questa grande differenza di base si concretizza prevalentemente nelle quantità minime ordinabili (in inglese MOQ, minimum order quantity). Il MOQ in Alibaba sarà sempre piuttosto alto, mentre in Aliexpress sarà quasi sempre di una singola unità. Ovviamente anche i prezzi non saranno gli stessi perché ordinare 100 telefoni avrà un prezzo più conveniente (a singolo pezzo) di un ordine unitario.

Prezzi

Altra grande differenza tra Alibaba e Aliexpress è proprio nell’esposizione dei prezzi che in Aliexpress sarà evidente, come in qualsiasi altro sito e-commerce, mentre in Alibaba sarà da contrattare con ogni singolo venditore per ogni acquisto.

Tempi di produzione e spedizione

Un’altra grande differenza sarà proprio chi troveremo dall’altra parte del filo: in Aliexpress tratteremo quasi sempre con rivenditori, mentre con Alibaba avremo spesso a che fare con produttori. Questa che sembra una differenza di poco conto è invece un dettaglio importante, ciò in quanto i cinesi (che sono la stragrande maggioranza dei venditori su questi portali) tendono a lavorare con magazzino pari a 0. Ciò vuol dire che, quasi sempre, inizieranno a produrre quanto ordinato soltanto dopo aver ricevuto l’ordine e l’anticipo dall’acquirente. Ovviamente questo modus operandi si riflette sulle tempistiche di consegna: con Aliexpress questi dipenderanno soltanto del trasporto tra Cina ed Europa mentre per gli acquisti con Alibaba dipenderanno anche dei tempi di produzione.

Personalizzazione

Proprio il fatto che Aliexpress vende prodotti finiti ne impedisce un eventuale personalizzazione. L’eventuale personalizzazione degli articoli ordinati è invece possibile per chi acquista tramite Alibaba.

Pagamenti:

Su Aliexpress pagherai normalmente, come su ogni sito e-commerce. Tramite Alibaba invece pagherai direttamente al produttore (o al rivenditore all’ingrosso). Il metodo di pagamento in questo caso sarà quindi concordato tra le parti (di solito bonifico bancario, carta di credito o Paypal). Ma allora come guadagna Alibaba? Lo fa attraverso il programma “Gold Supplier”: un programma premium a cui i fornitori cinesi accedono a pagamento dopo aver dimostrato di essere delle società reali e certificate con un capitale sociale e una sede legale.

Similitudini tra Alibaba e Aliexpress

Le similitudini tra le due piattaforme sono meno delle differenze, anche se la merce venduta è sostanzialmente la stessa. Entrambi i marketplace appartengono al noto imprenditore cinese Jack Ma e sono quindi parte dell’Alibaba Group. In entrambi i casi la merce in vendita non è di proprietà della piattaforma ma di venditori terzi che si avvalgono di queste gigantesche vetrine universali per vendere i propri prodotti.

Come guadagnare attraverso Alibaba e Aliexpress

Realtà così grandi possono sempre offrire qualche possibilità di guadagno.

  • La prima, molto ovvia, è la possibilità di importare merce dalla Cina tramite Alibaba per rivenderla in Europa ad un prezzo maggiorato. Ci sarà ovviamente bisogno di Partita Iva e di tutte le credenziali di una normale azienda in regola con la legge, oltre che di un magazzino e di un negozio, fisico o online, per la rivendita. Nel caso scegliate questa strada state attenti alle certificazioni necessarie e ai costi doganali, ma scriveremo presto un articolo specifico su questo.
  • Un’altra strada di guadagno è quella di pubblicizzare Aliexpress tramite il suo funzionale programma di affiliate marketing che potete scoprire a questo link. Si tratta in sostanza dello stesso sistema di affiliazione proposto, per fare un esempio, anche da Amazon: i lettori del vostro blog o del vostro sito cliccano sui prodotti pubblicizzati e voi guadagnate una piccola somma in caso di acquisto.
  • Un’altro modo per aiutare il vostro portafogli potrebbe essere quello che vi porterà non a guadagnare, ma a risparmiare. Visitando Aliexpress troverete infatti milioni di occasioni di risparmio, qualunque sia il vostro hobby o il vostro stile di vita. Far arrivare i vostri acquisti direttamente dalla Cina, siano essi ricambi auto, padelle, vestiti  o elettronica, vi farà sicuramente risparmiare tantissimo grazie all’assenza di intermediari. Buoni acquisti!

Forse potrebbe interessarti anche: I migliori negozi on-line per acquistare tecnologia