Recensione braccialetto antizanzare RadarHealth

Recensione braccialetto antizanzare RadarHealth

19 giugno 2018 1 Di Xfind.it

Questo contenuto è stato aggiornato il

È arrivata l’estate con le sue gioie ma, ahynoi, anche con i suoi dolori. Le zanzare sono sicuramente uno di questi. Queste simpatiche bestioline non sono per fortuna presenti in ogni località di mare ma, dove presenti, rappresentano sicuramente un elemento potenzialmente in grado di rovinare una vacanza. E a volte non si tratta di solo fastidio: chi è allergico può manifestare reazioni anche gravi da dover curare con antistaminici.

Esistono sul mercato non decine, ma centinaia di prodotti antizanzare. Dagli spray repellenti ai braccialetti intrisi di sostanze sgradite agli insetti (di solito citronella), ma quali di questi funzionano davvero? Altri prodotti come integratori all’aglio, candele repellenti o creme idratanti con sostanze sgradite agli insetti a volte funzionano, a volte no. Ciò succede perché le persone non sono tutte uguali, e nemmeno le zanzare.

Sarebbe inutile fare un elenco di tutti i prodotti che il mercato o la scienza ci possono proporre. In internet troverete decine di articoli a riguardo. In questo articolo saremo più specifici e ci focalizzeremo su una novità molto recente: i braccialetti antizanzare a batteria. Cercheremo di capire costi, benefici, funzionalità e rispetto per l’ambiente.

RadarHealth

Abbiamo infatti testato il prodotto più diffuso della nota azienda RadarHealth: il braccialetto antizanzare a batteria Plus. Lo abbiamo testato per voi in una zona ad alta intensità ‘zanzarifera’: la penisola tra Jesolo e Punta Sabbioni, una zona ad alta intensità turistica dove gli ospiti, da sempre, devono fare i conti con la presenza massiccia di zanzare. Come è andata? Scopritelo leggendo la recensione.

Braccialetto antizanzare Plus

Vediamo innanzitutto come è fatto il braccialetto. Il prodotto si presenta in una piccola confezione di cartone. È come un piccolo orologio dal bracciale in gomma disponibile in quattro colori (blu marino, grigio, turchese e arancio). La batteria, di tipo ultrapiatto, è inclusa nella confezione. In un attimo montiamo la batteria nell’emettitore di frequenza, montiamo questo nel braccialetto in gomma, regoliamo ed allacciamo il bracciale e siamo pronti a dire ciao alle zanzare. Funzionerà?

Come funziona?

L’emettitore ha due livelli di intensità, piano e forte. I livelli vengono scelti premendo l’unico tasto presente sul dispositivo è il suono emesso solo lievemente percettibile. Il farmacista con cui abbiamo parlato ci ha consigliato di utilizzare il livello basso durante il giorno e quello alto di notte.

Il suono dopo un po’ d’abitudine non ci darà fastidio, ma dovrebbe tenere lontane le zanzare femmine, responsabili delle fastidiose punture.

Il dispositivo è equipaggiato con la tecnologia ‘Sonuerit’ basata sull’uso di una determinata frequenza di suono studiata per trovare un metodo naturale di protezione contro le zanzare. In sostanza si tratta del suono della zanzara maschio, sgradito alle zanzare femmine, che come dicevamo sopra sono le responsabili delle fastidiose punture.

Equipaggiati con la stessa tecnologia esistono, sempre di RadarHealth, apparecchi anche per la casa che si occupano di allontanare non solo zanzare ma anche topi, scarafaggi e formiche.

Vantaggi

Se ciò si rivelasse vero sarebbe un sogno: nessun prodotto chimico da spalmare o respirare ma invece un prodotto utilizzabile all’infinito previa sostituzione della batteria (una volta che questa dovesse scaricarsi, cosa che dovrebbe verificarsi dopo circa 3 o 4 mesi di utilizzo giornaliero). Anche il costo a cui l’oggetto viene proposto in farmacia non ci pare eccessivo: 21€ che, facendo due conti, se potremo risparmiare su creme e repellenti, ci sembrano un affare.

Funziona?

Eccoci al capitolo più importante: tutto questo ambaradam funziona o è solo un trucco per spillarci qualche soldo? Dobbiamo dire che dalla nostra prova è emerso un consistente calo di punture di insetto sulla persona che indossava il braccialetto tenendolo acceso 24h al giorno. Non si è trattato di un’eliminazione del problema, ma di una riduzione consistente del numero di zanzare attorno al soggetto interessato. Di certo, le prove su un apparecchio così particolare sono difficili da svolgere con parametri scientifici in quanto le serate non sono tutte uguali, i luoghi che si frequentano nemmeno ecc. Ma alcuni giorni con il braccialetto e alcuni giorni senza, nella stessa località, hanno messo in luce un funzionamento più che discreto.

Difetti

A nostro avviso l’unico difetto riscontrabile sul braccialetto antizanzare di RadarHealth è la mancanza dellimpermeabilità che in un apparecchio dedicato alla vita all’aria aperta avrebbe sicuramente rappresentato un plus non da poco.

Alternative

Esistono decine di app per smartphone in grado di emettere suoni antizanzare. Ve li sconsigliamo perché possono rovinare gli speakers dei vostri costosi telefoni e perché dalle nostre prove sono assolutamente non funzionali all’obiettivo. Meglio spendere qualche euro in più e acquistare un device pensato per un unico scopo: tenere lontano da voi e dai vostri bambini le fastidiose zanzare.

Potrebbe interessarti anche: Un’occhiata al mercato degli smartwatch per lo sport