Smartphone top di gamma a basso prezzo

Smartphone top di gamma a basso prezzo

12 giugno 2018 0 Di Xfind.it

Questo contenuto è stato aggiornato il

Smartphone top di gamma a basso prezzo, è possibile?

Spendere più di 500,00€ per uno smartphone oggi non è necessario. La qualità minima è sufficientemente per l’uso comune, ma gli smartphone top di gamma, dal costo alto e dalle caratteristiche estremamente spinte, rappresentano in ogni caso la più grossa fetta del mercato.  È normale: utilizziamo talmente tanto lo smartphone che tutti lo volgiamo al top, non fosse altro che per avere un buon display o un’ottima fotocamera. Ma gi top di gamma di ieri sono davvero molto peggiori rispetto a quelli di oggi? Vale la pena prenderli in considerazione per risparmiare qualche soldo?

I brand oggi in grado di competere agli altissimi livelli raggiunti dalla tecnologia mobile non sono moltissimi. Molti marchi nel tempo sono usciti da questa fascia di mercato che comporta rischiosi enormi investimenti. Altre aziende invece si sono affacciate per affrontare la sfida. Oggi le capofila dell’innovazione mobile sono SamsungApple, LG, Huawei, OnePlus, HTC, Sony, Google (con i suoi Pixel), Honor, Motorola, Nubia, Xiaomi, Meizu, Lenovo, Asus, Blackberry e Nokia.

 

Samsung

I top di gamma a basso prezzo di Samsung presentano caratteristiche tecniche piuttosto simili ma si differenziano per le dimensioni fisiche e dettagli. Questi smartphone sono Galaxy S8, Galaxy S8 Plus e Galaxy Note 8.

Le funzionalità di questi tre smartphone sono simile e perfino l’estetica borderless li mette quasi sullo stesso piano. Solo i più esperti con un veloce sguardo riusciranno a distinguere un Note 8 da un S8 Plus. A fare la differenza tra i modelli S e il modello Note sono più che altro la presenza della penna e della doppia fotocamera per il più grande (e il più recente) del trio Samsung. I telefoni hanno venduto e stanno vendendo benissimo e gli utenti hanno apprezzato tantissimo le novità introdotte da Samsung, sia estetiche che software. Tutti e tre i telefoni presentano i bordi curvi per creare quell’effetto senza fine che Samsung ha sapientemente chiamato Infinity Display. Bellissimi gli schermi Oled e fotografie da veri top di gamma (soprattuto su Note 8).

Galaxy S8
148.9 x 68.1 x 8 mm – 155 grammi – Processore: Exynos 8895 (o Snapdragon 835) Quad-core 2.3 GHz + Quad-core 1.7 GHz – Display Super Amoled 5.8″
Galaxy S8 Plus
159.5 x 73.4 x 8.1 mm – 173 grammi – Processore: Exynos 8895 (o Snapdragon 835) Quad-core 2.3 GHz + Quad-core 1.7 GHz – Display Super Amoled 6.2″
Galaxy Note 8
162.5 x 74.8 x 8.6 mm – 195 grammi – Processore: Exynos 8895 (o Snapdragon 835) Quad-core 2.3 GHz + Quad-core 1.7 GHz – Display Super Amoled 6.3″

Apple

Questi saranno gli unici smartphones non Android in questo elenco. Già perché come ben sapete Apple sviluppa il proprio sistema operativo mobile che chiama iOS e che è ormai, con il lancio di iPhone 8 arrivato alla 11° versione. L’ecosistema di Apple è chiuso, ciò significa che funzionerà perfettamente con gli accessori e i software per esse previsti, ma sarà poco propenso ad una apertura verso accessori di terze parti o a software non ufficiale. Negli ultimi tempi le cose stanno un po’ cambiando e anche Apple ha dimostrato maggiorn apertura per esempio lasciando scegliere all’utente la tastiera con cui scrivere (l’utente cioè non è più costretto ad utilizzare la tastiera prevista da Apple ma potrà scaricarne altre dall’App Store. Un altro segno di apertura è l’adozione su iPhone 8 e X della ricarica wireless secondo lo standard IQ, cioè il più diffuso sul mercato. Questo vi permetterà di ricaricare il vostro iPhone su un qualsiasi carica batteria wireless. Sono segnali di apertura ma l’iPhone rimane un telefono diverso, con le sue app e il suo sistema operativo, molti lo adorano mentre molti preferiscono Android per vari motivi. In ogni caso il prodotto della mela è validissimo sotto ogni aspetto e dalle ultime versioni sopporta anche l’acqua e la polvere, i “vecchi” iPhone sono insomma dei veri top di gamma a basso prezzo.

iPhone 7
138.3 x 67.1 x 7.1 mm – 138 grammi – Apple A10 Fusion 2.2 GHz Quad Core – Display 4.7″
iPhone 7 Plus
158.2 x 77.9 x 7.3 mm – 188 grammi – Apple A10 Fusion 2.2 GHz Quad Core – Display 5.5″

LG

Veniamo ora a un marchio che nel 2017 ha veramente saputo sorprendere: la coreana LG, davvero specializzata in top di gamma a basso prezzo. LG è stata la prima azienda ha presentare uno smartphone con rapporto di forma del display di 18:9 (oppure 2:1) e lo ha fatto con il buon LG G6, appena prima della presentazione di Samsung Galaxy S8. LG ha sempre dimostrato di non avere paura ad innovare, anzi più di una volta il CEO di LG ha dichiarato che l’innovazione per il marchio è l’unica strada percorribile, anche se difficile; una strada rischiosa e molto costosa. Fin dai tempi dello splendido LG G2 abbiamo avuto la riprova di questa filosofia aziendale con innovazioni a volte incomprese ma di sicuro coraggiose e spesso efficaci. Ricordiamo lo spostamento dei tasti power e volume sul retro dello smartphone, le infinite chicche software un passo avanti a tutti gli altri produttori Android, l’adozione di DAC audio di livello superiore, l’adozione della seconda fotocamera fotocamera grandangolare, l’esperimento di un telefono modulare con LG G5 e via discorrendo. Nel caso di LG G5 l’azienda ha dovuto ricredersi e fare un passo indietro ma le va dato atto di averci provato e di aver avuto coraggio. L’adozione del processore Snapdragon 821, dell’anno precedente ma ancora perfettamente in linea con la concorrenza. Questa scelta ha permesso un rapido abbassamento del prezzo di quello che ora è probabilmente il flagship con il miglior rapporto qualità/prezzo fra i top di gamma a basso prezzo.

G6
148.9 x 71.9 x 7.9 mm – 163 grammi – Qualcomm Snapdragon 821 Quadcore – Display 5.7″

 

Huawei

Fino a qualche anno fa una piccola outsider della telefonia ora è un’azienda che fa paura anche ai grandi. La cinese fondata nel 1987 è oggi il terzo produttore di smartphone al mondo dopo Samsung e Apple, un risultato che sembrava impossibile ma che oggi è realtà. I prodotti e le soluzioni di Huawei sono utilizzati da 45 dei primi 50 operatori mondiali di telefonia mobile, quindi non stiamo parlando di qualcosa di passeggero. I prodotti top di gamma a basso prezzo per questa casa sono Mate 9, Mate 9 pro, Mate 9 Porsche Design.

Mate 9
156.9 x 78.9 x 7.9 mm – 190 grammi – Huawei Hisilicon Kirin 960 Quad-core – Display 5.9″
Mate 9 Pro
152 x 75 x 7.5 mm – 169 grammi – Huawei Hisilicon Kirin 960 Quad-core – Display 5.5″
Mate 9 Porsche Design
152 x 75 x 7.5 mm – 169 grammi – Huawei Hisilicon Kirin 960 Quad-core – Display 5.5″

 

OnePlus

Ancora top di gamma a basso prezzo da un’azienda azienda cinese con un passato veramente breve. OnePlus infatti nasce infatti a Shenzen (sì, dove nascono gli iPhone) nel vicino 2013. Nonostante la breve storia Oneplus è riuscita in pochi anni a interessare con i suoi prodotti gli appassionati di tecnologia. La strategia è stata sempre semplice ma efficace: pochi, pochissimi prodotti ma di altissima qualità e con prezzi ultra competitivi. Se con l’andare dei modelli abbiamo anche visto un incremento dei prezzi dobbiamo farcene una ragione: anche la qualità è aumentata e OnePlus ormai non è più una piccola start-up ma un’azienda competitiva a livello internazionale. Il OnePlus 5 (il 4 è stato saltato perché quel numero in Cina si crede porti sfortuna..) è esteticamente appagante e presenta un bel display Oled ma sfortunatamente con risoluzione solo HD e non quad-hd come ormai è auspicabile in un vero top di gamma. Lo smartphone è comunque tutt’oggi uno dei più veloci Android sul mercato e non sfigura davanti a nessun altro modello.

OnePlus 5
154 x 74.1 x 7.25 mm – 153 grammi – Qualcomm Snapdragon 835 8core – Display 5.5″

 

Sony

Poco da dire su questa famosissima azienda con una storia pluridecennale. Nel campo degli smartphone però Sony non ha mai brillato come altre aziende e nemmeno il suo XZ1 non sorprende ma è comunque un top di gamma a basso prezzo da considerare.
Xperia XZ1
148 x 73.4 x 7.4 mm – 156 grammi – Qualcomm Snapdragon 835 8core – Display 5.2″

 

Google

Da poco nel campo dell’hardware Google ha abbastanza sorpreso lo scorso anno con i suoi Pixel, prodotti non perfetti e piuttosto cari ma anche molto validi sotto certi aspetti. Si è capito che l’azienda può dire la sua anche in questo settore e chi cerca un’esperienza Android pura e sempre aggiornata dovrebbe forse rivolgersi proprio ai Pixel.

Pixel
143.8 x 69.5 x 8.6 mm – 143 grammi – Qualcomm Snapdragon 821 4core – Display 5″
Pixel XL
154.7 x 75.7 x 8.6 mm – 168 grammi – Qualcomm Snapdragon 821 4core – Display 5.5″

 

Potrebbe interessarti anche: Tecnologia low cost: acquistare elettronica a prezzi imbattibili
Visita questa pagina Amazon per aggiornarti prima dell’acquisto: Smartphone su Amazon